grandi edifici, comprensori, infrastrutture critiche




tipo di utenza

  • edifici di grandi dimensioni da gestire in logica di integrazione di edificio;
  • edifici con particolari esigenze di alta sicurezza;
  • comprensori con una pluralità di costruzioni e impianti da gestire in modo unitario.

esigenze funzionali

  • assicurare un livello di sicurezza adeguato – al limite svincolato dal livello professionale dell’operatore – mediante un sistema di supervisione locale basato su un cruscotto normalizzato e procedure incorporate per ogni tipo di evento;
  • garanzia certificabile del rispetto delle procedure di prevenzione e intervento sia ai fini della security che della safety;
  • progettazione specifica per il superamento positivo di “penetration test” per via informatica / telematica secondo la policy ICT dell’azienda;
  • protezione fisica combinata con il monitoraggio degli impianti tecnologici, con la possibilità di raggiungere anche i livelli di sicurezza appropriati per le infrastrutture critiche;
  • monitoraggio dei consumi finalizzato all’uso etico delle risorse energetiche;
  • possibilità di funzioni di portineria remotizzata nei casi in cui sia fattibile la sostituzione del presidio continuativo;
  • possibilità di ricostruire e certificare a posteriori eventi ed interventi.

buone pratiche

  • possibilità di modulare e modificare il bilanciamento insourcing / outsourcing rispetto ai servizi esterni di security secondo formule e dinamiche configurabili per efficacia e convenienza;
  • basso TCO (costo totale di possesso) con la scelta di soluzioni tecniche, funzionali e contrattuali tali da massimizzare la vita utile dell’infrastruttura, da rendere contendibili i contratti di gestione e manutenzione, da minimizzare l’impiego di personale di gestione operativa.

processi evolutivi supportati da Citel

  • misure di prevenzione e processi di gestione degli eventi secondo procedure progettate e normalizzate ai fini dell’efficacia ma anche del contenimento dei costi fissi e ricorrenti e del coinvolgimento del personale interno;
  • gestione informatizzata del tracciamento della gestione, del feed-back, della rendicontazione;
  • possibilità di bilanciamento insourcing / outsourcing rispetto ad una società di security secondo formule e dinamiche configurabili.

il ruolo di Citel nel settore dei grandi edifici e comprensori – il PSIM su piattaforme aperte

Il concetto di PSIM è stato introdotto a partire da questo settore di mercato non a caso: è in questo settore che il sistema di gestione della sicurezza fisica può più facilmente trovare un confronto su scala internazionale. Ed è questo il settore in cui i sistemi chiusi forniti nei decenni scorsi dalle grandi multinazionali della sicurezza si sono consolidati in tutto il mondo. Con la possibilità, fortunatamente, di poter affermare che il settore più penalizzato dai sistemi chiusi mono-fornitore è quello dove si sta verificando in misura importante l’inversione di tendenza a favore delle soluzioni in architettura aperta multifornitore.

Anche in questo settore Citel si è impegnata per prima nel promuovere le architetture aperte multifunzionali e multifornitore, e lo ha fatto ovviamente adottando il protocollo pubblico CEI 79/5-6. Il risultato – in questo settore – è che l’Italia è certamente il primo mercato al mondo per livello di penetrazione di PSIM basati su un protocollo pubblico bidirezionale certificabile anche per livello di sicurezza della trasmissione e protezione dei dati trasmessi.

L’apertura architetturale multifornitore bi-direzionale, infatti, è la prima qualità da assicurare ma altrettanto importante è che venga garantita anche la protezione dal sabotaggio e dall’hackeraggio, ma sempre in base ad una normativa pubblica.

Citel ha trovato una convergenza sull’approccio PSIM anche presso la grande utenza italiana, in special modo presso le multinazionali italiane dell’energia (ENI, ENEL, SAIPEM, SNAM), nella logistica (SNATT Logistics, TNT) nei parchi scientifici (Porto Conte Ricerche), nei comprensori industriali di Finmeccanica e Tyssen Krupp, nel retail (COOP, Conbipel), nei centri residenziali e direzionali come Milano Visconti e Milano 3 City, nelle grandi sedi di banche e istituzioni finanziarie. Con una progressione accelerata negli ultimi anni legata soprattutto alla maggiore consapevolezza – anche per i non informatici – dei valori irrinunciabili associati alle piattaforme informatiche aperte.

Alcune reference di settore
AST – Gruppo Tyssen Krupp
Berco – Gruppo Tyssen Krupp
Alstom
Conbipel
Coop Estense e Adriatica
Ducati Motors
Gruppo ENEL
Gruppo ENI
SNAM rete gas
SAIPEM
Gruppo Richemont
Selex ES Gruppo Finmeccanica
MBDA Gruppo Finmeccanica
OTO Melara Gruppo Finmeccanica
Mediaset
Bracco Farmaceutica
TNT
DHL
Snatt Logistica
Ceva Logistics
Marr
GLS
Decathlon
Pininfarina
Gentium
Allegati
Comprensorio

Questo sito è stato realizzato con lo scopo di fornire informazioni riguardanti CITEL.
Le immagini ed i contenuti presenti in questo sito Web sono di proprietà intellettuale di CITEL.
Raccomandiamo di contattarci per qualsiasi problema esistente nel sito. CITEL non è responsabile per il contentuto dei siti collegati.
Tutte le immagini, i testi e i contenuti su questo sito Web sono protetti secondo quanto stabilito dalle vigenti disposizioni di legge.
Sono forniti esclusivamente a scopo illustrativo e possono essere utilizzati citandone la fonte soltanto con il permesso scritto di Citel.

d.lgs. 196/2003

Informiamo che, ai sensi del d.lgs. 196/2003, il responsabile dati di CITEL è il titolare dei dati personali così come forniti nella compilazione di tutti i moduli on line necessari per completare la navigazione e/o per inviare messaggi, iscrizioni e/o materiali forniti online.

Per il trattamento di dati personali si intende la loro raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione e distruzione ovvero la combinazione di due o più di tali operazioni e che possano essere utilizzati per finalità promozionali, e/o per statistiche ovvero per l’invio di materiale redazionale, mediante consultazione, elaborazione, o raffronto.

Il trattamento dei dati avverrà mediante strumenti idonei a garantirne la sicurezza e la riservatezza e potrà essere effettuato anche attraverso strumenti automatizzati atti a memorizzare, gestire e trasmettere i dati stessi.

Informiamo inoltre che la legge conferisce al cittadino la possibilità di avvalersi di specifici diritti: l’interessato può ottenere l’informazione dell’esistenza o meno dei propri dati personali richiedendo la messa a disposizione degli stessi in maniera intelligibile. Può altresì ottenere la cancellazione, la trasformazione, o il blocco dei dati trattati in violazione di legge nonché l’aggiornamento, la rettificazione, o, se vi è interesse, l’integrazione dei dati ed opporsi, per motivi legittimi, al trattamento stesso.

Ulteriori informazioni in ordine al trattamento ed alla comunicazione di dati personali potranno essere richieste a Citel, all’indirizzo e-mail: info@citel.it

 

sito web basato su WordPress realizzato da PaperPlane.

la ringraziamo per aver visitato il nostro sito.
il nostro recapito è:

CITEL SpA
Via Columella L.G., 36
20128 Milano

 

se le interessano maggiori informazioni tecnico/commerciali può contattare:

Nils Fredrik Fazzini
tel. 02 25 50 766
e-mail: n.fazzini@citel.it

oppure

per assistenza tecnica:
tel. 02 25 50 766
fax 02 26 00 54 30
e-mail: assistenza@citel.it