Organizzazioni multisito gdo, retail, logistiche e pubblica amministrazione

Dinamiche configurabili e scalabili per un bilanciamento outsourcing/insourcing per servizi di security

Società multi sito

Le società caratterizzate da più siti (come ad esempio le logistiche e i retail) hanno a maggior ragione la necessità di poter avere il controllo sui dispositivi a protezione degli assets e sulle procedure da seguire per gli interventi di security come di safety, sia a livello centrale come a quello locale.

Bilanciamento di outsourcing/insourcing per servizi esterni di security attraverso dinamiche configurabili e altri interventi

Le organizzazioni costituite da una sede centrale insieme ad altre dislocate prevedevano l’uso di dotazioni di sicurezza (intrusione, video, accessi, incendio, etc) per ciascuna di esse, oltre al contatto diretto con un istituto di vigilanza della zona per gli interventi on-site.

Tra gli schemi evolutivi supportati da Citel, soprattutto per questa tipologia di clienti, vi è la possibilità di un bilanciamento tra insourcing/outsourcing in relazione ad una società di security attraverso dei processi replicabili e adattabili. Ciò è possibile attraverso l’uso di una propria piattaforma informatizzata ed estesa agli stakeholders. Estremamente utile è anche la misura di prevenzione attraverso dei processi di gestione ma soprattutto analisi  degli eventi tramite algoritmi di business analytics e moduli statistici volti a garantire efficacia e contenimento dei costi.

Tra gli standard qualitativi, adottati nella predisposizione di soluzioni di security, quelli della Transported Asset Protection Association – Associazione per la protezione delle merci destinate al trasporto, sono sicuramente  di riferimento. Citel ha aiutato diverse società di Logistica a conseguire la certificazione tramite il modello Open-PSIM Centrax.

Per altri settori come la PA o il Retail non esistono normative o standard qualitativi di riferimento cogenti ma l’avere un prodotto studiato e realizzato secondo le norme UNI EN 50518 o la Direttiva 114 dell’Unione Europea (Infrastrutture Critiche), aiuta sicuramente a valorizzare l’investimento e a determinarne l’efficacia.

Comments are closed.